Perché l’acqua alta eccezionale si verifica ormai con questa frequenza?
Lo sappiamo, l’acqua alta è un fenomeno causato dalla combinazione dei picchi di marea astronomica con alcuni fattori variabili meteorologici, come i venti e le piogge. Fin qui tutto più o meno pacifico, ma come mai in questi ultimi anni si superano spesso i 120 cm?
Innanzitutto, il livello medio di marea si è innalzato di 35 cm dagli anni ’20 del Novecento principalmente per i fenomeni della subsidenza e del riscaldamento globale ed è destinato ad aumentare!
Altri fattori derivano ancor più direttamente dall’azione umana, in particolare le modificazioni alla morfologia lagunare come l’escavo dei canali per garantire la giusta profondità al passaggio dei cargo commerciali e delle grandi navi, ma anche le opere legate al MOSE. Interventi che non sono stati accompagnati da misure di mitigazione volte a ristabilire una profondità media della laguna inferiore a quella di oggi e quindi a diminuire frequenza e intensità delle acque alte.
Il MOSE ancora non sta funzionando e il suo finanziamento ha privato la città insulare di 15 anni di manutenzione ordinaria di rive e ponti. Anzi, ha inasprito le condizioni del fenomeno che voleva arginare, lasciando in pericolo i nostri beni culturali e mettendo a dura prova le attività commerciali e le fasce più deboli della popolazione come gli anziani.
Dai nostri laboratori invece emergono diverse proposte: è urgente la pianificazione e la realizzazione di interventi per mitigare il rischio idrogeologico in laguna e terraferma.
Le altre due misure concrete che proponiamo per il momento sono l’allontanamento delle grandi navi dalla laguna e interventi di ripristino della morfologia dei fondali. Con il solo ripristino dei fondali e delle barene potremmo diminuire in parte il flusso in entrata delle maree. Ne gioverebbe la città, ne gioverebbe la fauna lagunare!
Sembra facile detta così, ma non lo è fintanto che non c’è una presa di coscienza comune e massiccia su questi temi che spinga l’amministrazione ad abbandonare i progetti legati ad un flusso di denaro che sta strozzando l’ecosistema, le nostre città ed ogni economia che non sia turistica.
Siamo sempre più convinti che invertire la direzione ancora si può! E voi cominciate a crederci?
Cosa pensate che ne sarà del MOSE? Troverà un’utilità o resterà il più grande caso di corruzione della storia italiana?

cosa ne pensi?

All rights reserved Salient.