Come faremo ad affrontare il cambiamento climatico?
É una domanda ambiziosa ma qualche risposta esiste. Oggi abbiamo tutta la tecnologia per avviare un’economia sostenibile, ma manca la volontà politica. La buona notizia è che è già cominciata la rivoluzione che vede in prima linea per l’ambiente persone in tutto il mondo, una casa da preservare e non da sfruttare.Un’altra cosa sappiamo. Sappiamo cosa serve fare per NON affrontare il cambiamento climatico.
Lo abbiamo visto chiaramente l’altra sera quando si è allagato il Consiglio Regionale, subito dopo il voto contrario della maggioranza leghista ai fondi per le energie rinnovabili. Qualcosa di simile è successo quando, proprio nel giorno dello Sposalizio del Mare, la “Magnifica” si é scontrata con l’unica banchina che avrebbe potuto resistere al colpo senza fare decine e decine di morti.
Oggi ci troviamo a provare il lutto in quel gioiello che è Pellestrina, che più sta soffrendo l’inondazione. Molte persone hanno rischiato la vita, molti sono sotto shock, specialmente gli anziani, e dobbiamo assistere al dramma degli sfollati. Continuiamo a chiederci come sarà la loro vita e come possiamo proteggere non solo Venezia ma anche il nostro litorale e i suoi abitanti.
Queste catastrofi possono aiutarci ad abbandonare le politiche che ci hanno portato a questo. E così ora non dobbiamo lasciare che questi avvertimenti della natura cadano nel vuoto.
Dobbiamo dire no alla logica delle emergenze e dei commissari a tempo, perché non ci permettono di programmare la salvaguardia continua che serve alla città.
Abbiamo bisogno di gente competente, sopra le parti, che conosca la laguna e non voglia scavarla ancora.
Non possiamo quindi essere felici quando vediamo nominare Commissario per l’Emergenza proprio Brugnaro, uno che da sindaco sostiene l’escavo dei canali e che dice di non sapere “nulla del Mose”.
Come Un’Altra Città Possibile stiamo avanzando molte proposte per ridurre gli effetti del cambiamento climatico nella città di terra e di mare. Presto parteciperemo al dibattito sulle azioni da intraprendere dopo questo 12 novembre per salvare le nostre città. E voi che ne pensate, ci salveremo da queste politiche?

cosa ne pensi?

All rights reserved Salient.